Amazon ha licenziato decine di dipendenti impiegati nella manifattura e nella ricerca e sviluppo per il progetto di consegne via drone. Lo riferisce stamani il Financial Times, secondo cui il colosso di Seattle avrebbe raggiunto accordi provvisori con due produttori esterni europei per costruire componenti del suo drone.

Le due aziende sono l’austriaca Facc Aerospace e la spagnola Aernnova Aerospace, con cui tuttavia non sarebbe ancora stata siglata un’intesa definitiva. Sempre secondo il quotidiano, potrebbero presto essere raggiunti accordi anche con altre aziende. Nel corso dell’ultimo anno, Amazon avrebbe infatti inviato richieste di proposta a un certo numero di società operative nel settore dei droni.

Il progetto di consegne via drone di Amazon è stato svelato per la prima volta da dal Ceo Jeff Bezos nel 2013. Stando alle indiscrezioni raccolte dal Financial Times, però, le consegne via drone su larga scala sarebbero ancora “lontane anni”.
   

fonte: ANSA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *